Londra diventerà la città più smart d’Europa

Londra diventerà la città più smart d'Europa. E non a parole ma grazie a oltre 2mila miliardi di investimenti

Un piano ambizioso

Londra

Londra

Un piano ambizioso, di oltre 2mila miliardi di investimenti, trasformerà Londra nella città più smart d’Europa entro il 2050. E c’è da scommettere che sarà così. Ad annunciarlo il vulcanico ( e spesso discutibile) sindaco Johnson che questa volta ha dato il via al progetto London Infrastructure Plan. E già la parola infrastrutturale fa capire che si tratta di un progetto integrato, fatto di molte cose quello che porterà Londra ad essere la città più smart d’Europa. Con conseguenze prevedibili anche sull’occupazione visto che la realizzazione di questo piano cambierà tutto, dalla mobilità all’efficienza idrica, dall’urbanistica al verde. Digitalizzazione, progetti e lavoro. Tanto lavoro. E tanti soldi investiti.

Tanti soldi davvero per un piano che ha una marcia in più: quella di essere stato approvato dal basso, con il Consiglio dei Cittadini, che ha detto sì ad un progetto che coinvolgerà infrastrutture, edilizia, digitalizzazione delle scuole, tecnolgia verde ed efficienza enrgetica. Tutte cose che faranno di Londra la città più smart grazie anche alle tante professionalità che, a questo progetto, lavoreranno effettivamente.

Il ruolo dei cittadini

E la quasi certezza che tutto ciò accadrà è data proprio dal fatto che i cittadini sono stati protagonisti di questo piano, e non si sono solo limitati a vederselo calare dall’alto. Sno stati loro infatti i protagonisti dal momento che è stata fatta un’indagine accurata per capire quali fossero gli interventi da effettuare. Il London Infrastructure Plan ha infatti visto una consultazione che ha riguardato oltre 2 milioni di cittadini. Mica pochi. E sulla base delle loro risposte si è costruito il progetto che, a step, diverrà operativo nei prossimi anni.

Trasparenza

Parola chiave a cui in Italia non si è più abituati ma che, a Londra, ha ancora un peso: trasparenza. Infatti la Greater London Authority ha reso pubblici dettagliatamente le voci relative alla distribuzione degli investimenti. Da tale rapporto emerge che:
– il 42% degli investimenti sarà nel settore edilizio
– il 35% sarà dedicato alla cosidetta smart mobility
– 11% degli investimenti per implementare l’efficienza idrica ed energetica

Tutti provvedimenti importanti non solo per la Londra di adesso ma, ancor di più, per una città che si prevede in ulteriore crescita abitativa.

Per avere i dettagli di questo grandioso piano andate al link www.london.gov.uk/what-we-do alla sezione “Better Infrastructure”



Puoi Lascia un commento, o trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*
Protected by WP Anti Spam
Vivere a Londra Google Plus Vivere a Londra Facebook Sottoscrivi a RSS Feed Seguici su Twitter!