Londra: chi non rispetta il salario minimo

È quello che è successo ad alcune aziende, anche molto note. La loro colpa? Quella di non avere rispettato il salario minimo

cameriereMolte aziende
Il governo di Londra ha deciso di far pagare caro il reato, perché così viene considerato, di non rispettare il salario minimo a ben 37 aziende.  Ricordiamo che in Inghilterra il salario minimo è, per legge, 6,50£. La cosa è emersa con una pratica che noi chiameremmo denuncia pubblica e che a Londra e in tutta l’Inghilterra, viene chiamata “name and shame“. Ed è una vera e propria metodologia adottata circa due anni fa. A Londra chi non rispetta il salario minimo, paga perché sono le autorità stesse a considerare ciò, non solo illegale, ma anche immorale. E per gli inglesi queste cose hanno ancora un valore.

Azione forte
Il fulcro di questa azione vuole essere di enorme impatto proprio attraverso la pubblicazione dei nomi delle aziende coinvolte. Che, secondo le autorità, devono sapere che non solo pagheranno ma verranno anche esposte alla pubblica gogna. E, oltre a ciò, i dipendenti che hanno subito questo danno devono poter avere i soldi che spettano loro. Quindi non pagare il salario minimo, a Londra e in tutta la Gran Bretagna, può costare davvero caro: in termini economici ma anche di immagine.

Alcuni nomi
Giusto per informare qualcuno che magari a Londra sta cercando di lavorare in un’azienda come H&M, ecco sappiate che anche questa impresa è stata coinvolta. Un colosso di questa portata non ne esce proprio bene. E ne esce ancora peggio vista la scusa che ha addotto per spiegare l’accaduto: secondo i portavoce aziendali in realtà il tutto sarebbe da imputarsi ad un errore tecnico-informatico che avrebbe, guarda un po’, comportato il mancato pagamento di oltre 2600 £ a più di 500 lavoratori. Strano che questi errori non vengano mai commessi a vantaggio dei dipendenti.. In ogni caso, in Inghilterra, rispetto alla questione “salario minimo” il governo ha deciso di adottare davvero la politica della tolleranza zero. Basti pensare che il totale delle multe pagato da queste 37 aziende si aggira attorno alle 51000 £ più il rimborso ai lavoratori per circa 177000 £.

Paga minima
Giusto per ricordare quali sono i salari minimi a Londra e in Inghilterra:
– 6,50 £ per età superiore ai 21 anni
– 5,13 £ per età da 18 a 20 anni
– 3,79 £ per età da 16/17 anni
– 2,73 per giovani apprendisti

Sono cifre queste che pur aumentando in base all’inflazione, non sono comunque sufficienti a stare al passo con il vero e tangibile aumento del costo della vita. Il che significa che, nonostante le meraviglie che si sentono, gli stipendi a Londra possono essere comunque bassi. Basti fare un esempio: un salario minimo, mediano, si aggira attorno alle 1000 £. Da queste dovete pensare di dover togliere alcune cose come tasse e assicurazione. Pensate rimanga davvero molto per vivere in una città come Londra. Questo solo per dire, ancora una volta, di fare attenzione a quei siti che vi presentano il trasferimento a Londra come il paradiso.

Londra come riferimento
E vivere con il salario minimo a Londra è talmente difficile ( e universalmente riconosciuto) che si parla addirittura di London living wage. Cosa significa? Che i sindacati vogliono addirittura che il salario minimo statale sia adeguato al costo della vita londinese. E secondo i calcoli tale salario dovrebbe essere di almeno 9,50 £ orarie.



Puoi Lascia un commento, o trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*
Protected by WP Anti Spam
Vivere a Londra Google Plus Vivere a Londra Facebook Sottoscrivi a RSS Feed Seguici su Twitter!