Aumentano le tariffe del trasporto pubblico

Che ogni anno cominci con aumenti di prezzi e tariffe non è una novità. E a Londra questa "tradizione" coincide con pesanti aumenti del costo dei mezzi pubblici

oyster cardGià famoso al mondo per essere carissimo, nonostante l’indubbia efficienza, da gennaio a Londra il trasporto pubblico costa ancora di più. Del resto la capitale britannica non fa eccezioni dal punto di vista dell’aumento prezzi con l’arrivo di ogni nuovo anno. Mentre in Italia il primo di gennaio ha portato con sé aumenti di luce, benzina e pedaggi autostradali, qui a Londra questa “simpatica” tradizione di rivedere tariffe e balzelli ha riguardato il trasporto pubblico.

Gli aumenti riguardano, ovviamente, sia la tube sia gli autobus. Cosa non certo secondaria per le tasche dei londinesi che, per forza, devono utilizzare tutti i giorni i mezzi pubblici se non vogliono pagare l’altrettanto cara “tassa antiquinamento” richiesta a chi entra a Londra in macchina. Vediamo, per sommi capi, cosa comportano questi aumenti, la cui notizia ha già fatto il giro di molti blog e di alcune testate on line. La metropolitana ci regala un inizio anno in cui la già esosa corsa singola passa da £4,30 a £4,50. Il nostro consiglio, sempre ripetuto, di munirsi della Oyster Card, oggi diventa sempre più un imperativo. Sul sito della Oyster Card si trovano le informazioni dettagliate sui singoli aumenti. Diciamo solo, senza entrare in complicate tabelle, che se proprio vogliamo vedere qualcosa di positivo, lo troviamo nel prezzo del così detto Price cap che, in zona 1 o tra le zone 1 e 2 non supererà comunque i £8,40, indipendentemente dal numero di viaggi che si fanno. Invece la Travelcard settimanale aumenta in media a £30,40 invece dei precedenti £29,20. Sostanzioso anche l’aumento della Travelcard mensile che da £112,20 passa a ben 116,80.

Aumenti indigesti anche per gli autobus che, pur avendo tariffe che non cambiano in base alle zone, passano da £2,30 a £2,40 per una corsa. Certo non altissimo ma aspettate: perché per i bus è previsto invece un aumento del Price cap da £4,20 a £ 4,40 e anche per l’abbonamento settimanale che aumenta di quasi un pound. Che dire poi dell’abbonamento mensile? Questo passa da £72,20 a £ 75,30.

Ciò che forse colpisce più negativamente è l’aumento dei prezzi per il Barclays Cycle Hire. E colpisce negativamente perché, come scritto in un nostro post a questo dedicato, sappiamo quanto Londra si vanta del suo spirito “green friendly”, quanto abbia investito in termini di piste ciclabili e in divulgazione della bicicletta come mezzo di trasporto. Bene, nonostante ciò raddoppia da £1 a £2 un accesso di 24 ore. Utilizzare il Barclays Cycle Hire per una settimana costerà invece ben £10 invece dei precedenti £5. Raddoppia anche l’utilizzo annuale che raggiunge i £90.



Puoi Lascia un commento, o trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*
Protected by WP Anti Spam
Vivere a Londra Google Plus Vivere a Londra Facebook Sottoscrivi a RSS Feed Seguici su Twitter!